Apple iOS 14: due puntini di notifica per difendere la nostra privacy

iOS 14 ha introdotto due semplici puntini, uno di colore verde, l’altro arancione, nella barra superiore, sul lato destro: si tratta di due “spie” che ci informano se un’app sta utilizzando la webcam o il microfono. La funzione riprende quella già presente sui MacBook e gli iMac, sempre con lo stesso scopo, solo che lì si tratta di un LED fisico e qui di una soluzione software. Ovviamente il puntino arancione che ci dice che il microfono è attivo o quello verde che ci avvisa della fotocamera in uso, appaiono sempre, sia che microfono e fotocamera siano in uso da parte di un’app che abbiamo avviato noi, sia che non lo siano e questo è l’aspetto più importante, perché ovviamente il sistema operativo non può sapere perché un’app sta chiedendo l’accesso al microfono o alla fotocamera. Inoltre, se si accede al Control Center tramite swap dall’alto in basso, entro pochi minuti dall’utilizzo della fotocamera o del microfono, potremo avere anche maggiori informazioni sull’evento segnalato, ad esempio il nome dell’app che ha utilizzato il sensore. Questo fornisce un ulteriore livello di trasparenza, nel caso in cui vi sia capitato di non vedere il piccolo indicatore. Ancora una volta però è bene ricordare che il sistema operativo non può sapere se l’app era autorizzata o meno ad accedere a quei componenti, se era stata avviata dall’utente oppure no e se sta trasmettendo i dati raccolti su qualche server esterno o sta lasciando tutto in locale. Spetterà dunque sempre al buon senso dell’utente costituire una protezione davvero efficace, ma almeno ora avremo maggiori informazioni su cui decidere il da farsi.

Potrebbe essere utile sapere …

Una fotocamera digitale è una fotocamera che utilizza, al posto della pellicola fotosensibile, un sensore (CCD o CMOS) in grado di catturare l’immagine e trasformarla in un segnale elettrico di tipo analogico. Gli impulsi elettrici vengono convertiti in digitale da un convertitore A/D, nel caso del CCD in un chip di elaborazione esterno al sensore, nel caso del CMOS, direttamente dal sensore, avendo implementato al suo interno anche il convertitore A/D, in entrambi i casi viene generato un flusso di dati digitali atti ad essere immagazzinati in vari formati su supporti di memoria.

(Wikipedia)

Apple ha presentato ufficialmente iOS 13

iOS 13 apporterà miglioramenti nelle prestazioni di tutti gli iPhone compatibili: Face ID del 30% più veloce, le app si apriranno con una velocità pari al doppio rispetto a quella attuale. Anche i download e gli aggiornamenti delle app saranno più leggeri, rispettivamente del 50% e del 60%.

Alcune altre novità … la modalità dark; questa modalità (attivabile anche dal Centro di Controllo) farà risparmiare anche un po’ di batteria sugli iPhone della serie “X”, visto che gli schermi OLED non utilizzato pixel per il nero; L’app Reminder (Promemoria) è stata completamente rinnovata;Importante novità anche per la tastiera, che ora integra la modalità swipe (chiamata QuickPath) per una digitazione più veloce.

Apple rilascia iOS 12.3.1 PER TUTTI

Apple ha appena rilasciato iOS 12.3.1. Si tratta di un aggiornamento minore che segue immediatamente il rilascio avvenuto la scorsa settimana. Vengono risolti soltanto alcuni problemi che andiamo a vedere di seguito.

Novità di iOS 12.3.1

iOS 12.3.1 include correzioni di errori per iPhone e iPad.

  • Risolto un problema che preveniva la ricezione o la possibilità di effettuare chiamate su VoLTE
  • Risolve un problema per cui alcuni messaggi provenienti da mittenti sconosciuti potevano apparire nell’elenco delle conversazioni in Messaggi nonostante fosse abilitata l’opzione “Filtra mittenti sconosciuti”.
  • Risolve un problema che poteva impedire la visualizzazione del link per la segnalazione dei messaggi indesiderati nei thread di Messaggi con mittenti sconosciuti.